Giulia La Rosa torna a Roma

Giulia La Rosa torna a Roma ad allietarci con la sua calda voce in una sera d’estate romana in una città ancora sopita in era post Covid-19. Eppure, proprio qui sulla terrazza di questo barcone che un tempo ospitava i protagonisti del film Poveri ma Belli che, con una prorompente Marisa Allasio e un ammagliante Renato Salvatori, ci faceva dimenticare la sofferenza della guerra appena passata, Giulia ci fa dimenticare i duri mesi trascorsi in casa regalandoci una serata di buon jazz avvolti dalla sua voce e accarezzati dal tiepido ponentino che lambisce i volti.

Giulia La Rosa, accompagnata da Giulia Salsone alla chitarra e da Giorgio Rosciglione al contrabbasso, ci presenta il suo nuovo progetto “Essentially Jazz” una reinterpretazione di standards connotati da una grande libertà espressiva, tempi allargati, ritmati, sincopati. Questa è Giulia che prende un brano e te lo fa entrare nel cuore, perché lei ama ciò che canta e sente ogni pezzo come suo e tu sei lì che non puoi fare altro che accoglierla. Un regalo inatteso ci è arrivato dalla sua amica e violoncellista Giovanna Famulari che ha accompagnato Giulia La Rosa in alcuni pezzi donando gentilezza ed eleganza ad una cornice già perfetta di suo.