Pat Metheny

Pat Metheny

Tra i nomi che hanno fatto grande la chitarra nel mondo del jazz, oltre ai vari Django Reinhardt e George Benson, c’è anche Pat Metheny. L’unicità di Pat sta nell’essere riuscito, tra l’altro, a rendere popolare un genere che raramente è arrivato al grande pubblico. Andiamo alla scoperta della vita e delle curiosità sul chitarrista americano.

Patrick Bruce Metheny è nato a Lee’s Summit, in Missouri, il 12 agosto 1954 sotto il segno del Leone. Chitarrista di grande talento fin da giovane, diventa presto insegnante all’Università di Miami e al celebre Berklee College of Music di Boston. Pubblica il primo album nel 1975 insieme al mitico Jaco Pastorius, il più grande bassista di sempre.

Dall’anno dopo dà inizio all’avventura del Pat Metheny Group, una band che manterrà negli anni parallalela alla sua attività da solista. Al suo fianco nel gruppo c’è il fido tastierista Lyle Mays. Negli album il chitarrista si è sempre occupato delle melodie, lasciando a Mays le armonie, spesso raffinate e complesse. La grandezza di Metheny e del suo gruppo è stata la capacità di raggiungere il grande pubblico quasi senza cedere a compromessi commerciali. Di seguito un esempio della sua musica: First Circle.

Ha vinto 3 dischi d’oro e 20 Grammy Award, numeri importanti per un artista jazz. -Pat è stato tra i primi ha esplorare le immense potenzialità del synth per chitarra. -La moglie di Pat Metheny è Lafita Metheny. I due hanno avuto tre figli: Nicolas Djakeem, Jeff Kaiis e Willow. -Pat Metheny aveva suonato in tour con Pino Daniele nel 1995 stringendo un bel rapporto professionale e umano. Più volte ha dichiarato che gli sarebbe piaciuto stringere di più la sua conoscenza. -Ha collaborato con David Bowie nella celebre This Is Not America.